Crea sito

Come cambia la Serie A

Conclusasi l’ultima giornata di campionato, dove ha visto trionfare la Juventus di Massimiliano Allegri, per la sesta volta consecutiva, di certo non possiamo dire che sia stata uguale per la sera di Cardiff finita come sappiamo tutti.
Con l’inizio dell’estate incomincia un altro campionato quello che tutti i tifosi sperano che finisca nel miglior dei modi per sostenere i propri colori, e per vedere la propria squadra aggiudicarsi i migliori giocatori che tutti vorrebbero.
I primi giorni di Giugno, sono iniziate come si dice in gergo, i primi valzer delle panchine, dal rinnovo di Allegri (fino al 2020), alle conferme dei vari Montella, Sarri e S. Inzaghi, al passaggio di testimone di Spalletti dalla Roma alla corte di Sabatini e di Suning, e come Mr. Pioli che fa ritorno a Firenze,  dopo la non conferma di Sousa.
L’ultimo nodo da sciogliere è quello di sapere chi sarà invece, il prossimo allenatore della Roma.
Nei giorni scorsi si è parlato molto di Eusebio Di Francesco, già noto alla piazza romana, visto il suo trascorso da giocatore ed è l’unico che può sapere non togliendo niente agli altri cosa significhi per Roma e per i romani amare quei colori. D’altro canto il Sassuolo del Presidente Giorgio Squinzi non vuole fare a meno dell’ allenatore pescarese, visto quello che ha fatto, da quando è arrivato in questa squadra, chiedendo il pagamento della clausula rescissoria per far sedere Di Francesco sulla panchina della Capitale.
Lo si sa, ogni anno il calciomercato ci riserva delle sorprese, in vista della nuova stagione calcistica sia di campionato che per le coppe.
Una squadra che secondo noi ha iniziato bene questa prima fase, è il Milan della cordata Cinese, che sembra sempre più convinto dopo gli acquisti di (Kessie, Musacchio e di Riccardo Rodriguez) questi quelli ufficiali, mentre si parla dei vari Biglia e Keita gioiello che fa gola a  molte big del nostro campionato e non solo. Dopo il “No” secco di Alvaro Morata, che viene sempre più accostato in premier direzione Chelsea o le due squadre di Manchester, la dirigenza rosso nera dopo il “No” incassato vira su Andrea Belotti, giocatore che quest’anno ha fatto vedere di essere decisivo, visto il numeri di gol che ha messo a segno, ma li c’è da battere la cifra (100mil)che il presidente Cairo vuole per poter far partire l’ormai beniamino dei tifosi granata.
Il Milan così si candida per disputare una stagione da protagonista visto che nella capitale Lombarda l’entusiasmo manca già da un paio di anni.
Ci riuscirà l’altra sponda del Naviglio, insieme alle ormai confermate squadre di Roma e Napoli, ad ampliare la propria rosa di giocatori per essere i diretti concorrenti della Juve?
Il Milan cinese ci sta provando.

F.Virgilio