Crea sito

La nuova vita di Elisabetta Galimi

Dopo più di un anno dalla prima intervista quando ancora era un volto di Sportitalia, abbiamo avuto il piacere di scambiare nuovamente due chiacchiere con la splendida Elisabetta Galimi.

La nuova vita di Elisabetta Galimi, qualche tempo fa la prima intervista con noi di Calcio Piazzato, eri ancora un volto di Sportitalia, adesso invece hai un brand di costumi e hai abbandonato il calcio anche con il cuore, Raccontaci un  pò cosa è cambiato.

 Vero! , ricordo la nostra prima intervista l’anno scorso quando lavoravo a Sportitalia, sono cambiate un pò di cose adesso, la mia vita in primis.

Più consapevolezza e maturità,meno cose improvvisate. 

Ho aperto quest’estate con il mio fidanzato Alessandro Lucino, una linea di costumi da bagno donna, “Fruitkini”, che mi ha catapultato nel mondo dell’imprenditoria, un mondo molto complicato ma bello, che ti regala diverse soddisfazioni.

All’epoca eravamo ancora amici, anche se dal primo momento in cui ci siamo conosciuti sapevamo entrambi di non esserci indifferenti, c’è sempre stata molta complicità, un pò troppa forse in alcune cose. 

Ho trovato una splendida persona con la quale condividere la mia vita e qualche progetto lavorativo.

Nell’intervista per “Diva e Donna” sei stata paragonata a Wanda Icardi perchè hai iniziato ad occuparti dell’organizzazione per la promozione del libro del tuo fidanzato, come ti trovi in questa veste?

Come Wanda Icardi amo aiutare Alessandro in tutto ciò che fà e viceversa.

Ha recentemente pubblicato un romanzo “La sfera di Glasbal”, edito da Maria Margherita Bulgarini.

L’ho seguito passo dopo passo, in tutto l’iter editoriale, non è facile al giorno d’oggi pubblicare un libro, soprattutto in un mondo come l’editoria-

Ammetto anche se penserete che sia di parte, che ha realizzato un romanzo bellissimo, scritto sotto forma di diario ed ha risvolti thriller e romantici.

Tratta di importanti tematiche sociali, quali la disoccupazione giovanile,la povertà,la lotta alla criminalità organizzata, insomma lo consiglio vivamente!.

Mettermi nei panni dell’agente letterario sta diventando un passatempo che non mi dispiace.

Dopo Sportitalia e la relazione con Simeone Junior il calcio è definitivamente fuori dai tuoi pensieri o la passione per la Juventus rimane?

La relazione con Giovanni Simeone  non ha intaccato la mia passione per lo sport e per il calcio.

Continuo a seguire le partite della serie A, focalizzandomi ovviamente su quelle della Juventus.

Non credo che una persona fidanzata con un medico si lascia, smetta di prendere le medicine per curarsi, stessa cosa per me, ho lasciato un calciatore ma non il calcio!.

Anche se ammetto che da quando sto con Alesandro sto leggendo il doppio.

Come procede la promozione del libro?

Stiamo facendo un progetto molto accurato, comprenderà anche diversi canali alternativi,che più si avvicinano al mio mondo, quello dello spettacolo.

Per quanto riguarda la presentazione del libro e il tour di firma copie che ne seguirà, abbiamo gia segnato diverse tappe, che spaziano in alcune delle più importanti città italiane.