Quattro chiacchiere con la Regina di Sportitalia Jolanda De Rienzo.

 

Tra le conduttrici più seguite sui social, Regina di Sportitalia, solare, bellissima e preparata.

Jolanda De Rienzo fa impazzire i suoi follower e oggi ci aiuta a conoscerla un pò meglio.

Jolanda come inizia la tua carriera televisiva?

Mi ha sempre affascinato la Tv ed il rapporto con il pubblico.

Mio padre è un attore ed ho trascorso la mia infanzia negli studi televisivi, pieni di luci e magia e palcoscenici teatrali.

Ho avuto tante esperienze in molti ruoli legati alla TV davanti e dietro alle telecamere, poi come succede ad alcuni sono stata notata e ho e mi hanno dato una possibilità.

Prima Canale 21 a Napoli con il Tg e dopo due anni la mia prima conduzione di un programma sportivo,poi Sportitalia che ringrazio ancora per ciò che mi regala ogni giorno, posso entrare nelle case di tanti telespettatori e parlare di ciò che mi appassiona, il calcio.

Come ti sei avvicinata al calcio e quali altre passioni hai?

Il calcio era nel mio DNA,Napoletana con una famiglia di tifosi a cominciare da nonno Guerino, scaramantico e con una passione per Boskov .

Poi ho studiato e ho trasformato la mia passione in lavoro, sono molto fortunata.

Mi piace cucinare,ballare e stare con gli amici, sono un pò la mia famiglia allargata, mi ritengo molto fortunata anche per questo.

Lavori con dei guru del mercato come Pedullà e Criscitiello,com’è il tuo rapporto con loro e quanto sono stati importanti per la tua crescita?

Sportitalia mi ha insegnato ad andare avanti qualsiasi cosa accada .

Tutti i programmi sono rigorosamente in diretta, anche a Napoli lavoravo cosima qui non ci si ferma mai tutti i giorni, come Alfredo che ha sempre la testasulla notizia o Michele che non so quante ora dorma la notte, ma è sempre presente e proto a darsi da fare.

 

Sei molto attiva sui social e sei tra le più seguite, qual’è il tuo rapporto con i fan che a volte possono risultare pesanti?

Ho un profondo rispetto per il pubblico, come potete immaginare ma l’hanno insegnato a casa 🙂 !.

Rispetto le opinioni di tutti anche se non le condivido,qualche maleducato fa parte del gioco ma prendo tutto con ironia, poi devo dire che la maggior parte delle persone che mi segue sui social sono amiabili ed ironiche.

Il tuo nickname è jolefiore e spesso posti l hashtag #lemure, come nascono questi soprannomi ?

Jolefiore deriva da fiorellino,il mio soprannome in famiglia.

Quando sono nata il mio papà era in tournèe con uno spettacolo teatrale,cosi è corso da mia madre a Napoli per veermi e pi è tornato a lavoro a Milano, tutti gli attori della compagnia gli chiedevano una foto o come fossi e lui non ne aveva ma provò a descrivermi: “è piccola, è bella,radiosa..” e l’attrice Marisa Laurito esclamò “è un fiorellino”.

Da allora mi chiamano tutti cosi..ma tutti tutti 🙂

Lemure perchè circa dieci anni fa sno stata in madagascar, viaggio bellissimo,ed effettivamente somiglio ad un Lemure, gioioso,dispettoso e con gli occhi grandi, se pensate al cartone vedrete la somiglianza 🙂

Ringraziamo la splendida Jolanda per la disponibilità.

1 Commento

I commenti sono bloccati.