Calciopiazzato intervista: Gaby Mudingayi, Tifo Lazio, onorato di aver giocato per…

Abbiamo avuto il piacere di parlare con l’ex centrocampista di Lazio e Inter su tutte, Gaby Mudingayi.
Ci ha parlato della sua fede Laziale, della nazionale Belga e delle sue esperienze in nero azzurro.

Gaby , una carriera in giro per l’Italia, dove ti sei trovato meglio e a quale squadra sei più legato?

Mi sono trovato bene ovunque, ho saputo farmi volere bene da tutti sia in campo che fuori, la squadra del mio cuore è la Lazio, ma seguo con passione tutte le mie ex squadre.

Tra le altre hai vestito la maglia dell’Inter, uno dei club più importanti al mondo, cosa è andato storto in quell’avventura?

Sono molto orgoglioso di poter dire di aver vestito la maglia dell’Inter, ma purtroppo ho avuto un infortunio molto grave e mi ha tenuto fuori tanto tempo.

Hai totalizzato 18 presenze per il tuo paese il Belgio, come nazionale negli ultimi anni sono cresciutoi molto, dove possono arrivare ai prossimi mondiali di Russia?

Secondo me in questo momento il Belgio è una delle squadre più forti, nei primi 5 al mondo e per il prossimo mondiale devono puntare ad arrivare almeno in finale.

L’anno scorso hai vissuto un altra stagione con una maglia nero azzurra, quella del Pisa, cosa puoi dirci di Gattuso allenatore ?

La situazione al Pisa non era facile ma Gattuso ha sempre cercato di creare un ambiente serenoper tutti i giocatori, come allenatore mi piace ha grinta e idee e secondo me farà carriera ad alti livelli.

Dove ti vedremo in futuro? ancora in campo o nelle vesti di Allenatore?

Non lo so ancora, allenatore di sicuro no, ma procuratore si, vorrei occuparmi delle giovani promesse.

 

Grazie a Gaby Mudingayi per la disponibilità.

Leonardo Maltese