Patrizia Gallina : Un nuovo romanzo tra calcio e lockdown

Una nuova chiacchierata con Patrizia Gallina, giornalista e scrittrice Ligure.

Ormai un amica del nostro Blog, Patrizia ci racconta della stesura del suo nuovo romanzo, dopo ormai una anno dalla nostra ultima intervista, ovviamente non può mancare una chiacchierata sulle squadre Genovesi.

Patrizia, possiamo definire per una scrittrice questo periodo di isolamento un momento ideale per scrivere un nuovo romanzo?

In questo periodo di isolamento si, mi sto dedicando al mio quarto libro. Sarà un romanzo quasi da favola, una fiaba d’amore legata al calcio, nel quale ci saranno molte sorprese e che ovviamente ruoterà anche intorno ai sentimenti e alle emozioni della protagonista. Dunque questa volta mi soffermerò su un genere diverso, perché il calcio è anche il mio mondo, quello in cui lavoro come giornalista e che comprende il mio grande amore sportivo, il Genoa, che adoro quando lo seguo in tribuna stampa dal Ferraris.”

Si parla tanto di Preziosi e delle sue manovre di mercato . Cosa ne pensi del ritorno di Perin e dell’allontanamento del promettente Radu ?

Penso che Perin sia un ottimo portiere e che abbia fatto bene a tornare a Genova. Alla Juventus purtroppo per lui ha trovato poco spazio per mettersi in mostra mentre in rossoblu potrà nuovamente giocare con continuità e ritrovare fiducia nei propri mezzi. Forse a Torino gli è mancata un po’ di personalità in più per giocarsi un posto da titolare. Radu è un ottimo talento in prospettiva, forse al Genoa ha pagato alcune incertezze e la necessità del club di avere un po’ di esperienza in più tra i pali per giocarsi la salvezza. Comunque credo che prossimamente sentiremo ancora parlare di Radu: non a caso l’Inter continua a pensare a lui come eventuale erede di Handanovic

Il calcio delle genovesi ha attraversato una stagione travagliata, cosa non ha funzionato quest’anno?

Entrambe sono state accomunate da incertezze societarie che non hanno dato serenità all’ambiente. Per quanto riguarda il Genoa, continuano a spuntare presunti acquirenti che poi si volatilizzano tra tanti interrogativi e misteri. La Samp sembrava a un passo dalla cessione alla cordata guidata da Vialli, ma anche in questo caso è terminato tutto con un nulla di fatto. Queste continue voci probabilmente hanno inficiato anche sulla programmazione in termini di mercato e investimenti da parte di entrambe. E poi credo che la Samp abbia un po’ pagato l’addio di Giampaolo che ormai aveva creato una squadra a sua immagine e somiglianza, quindi con Di Francesco prima e Ranieri poi si è ripartiti da zero

Il calcio è fermo tu da che parte ti schieri ripartire o annullare tutto e iniziare una nuova stagione?

Mi schiero dalla parte della prudenza. Nessun passo falso se non ci sono le condizioni di sicurezza per tornare in campo. Comprendo che il mondo del calcio sia una grande industria ormai oltre che uno sport, ma al primo posto va sempre la salute di tutti: giocatori e addetti ai lavori.

Sei un artista poliedrica dove avremo il piacere di vederti in futuro?

Attualmente, sono molto impegnata nel settore giornalistico al quale sto preparando un progetto che per scaramanzia non voglio accennare nulla, ma anche con il teatro e il canto. Poi La passione per il calcio è un amore strano, particolare, unico … perché dietro al pallone spesso corre la vita, e ringrazio il pubblico che mi segue e sostiene. Loro sono la nostra forza. Per il futuro voglio continuare su questa via, come scrittrice. Voglio realizzare quanti più eventi dal vivo e sicuramente realizzare gran parte dei miei sogni.

Ringraziamo Patrizia per la disponibilità.

Leonardo Maltese